Investire online: tutti gli strumenti per gestire i tuoi risparmi a portata di click

Blog di Crowdfunding

Investire online: tutti gli strumenti per gestire i tuoi risparmi a portata di click

Marzo 27, 2024 Cripto Asset / Economia e Finanza

Gli investimenti online hanno visto una crescita continua negli ultimi dieci anni, parallelamente alla progressiva digitalizzazione degli strumenti finanziari. La diffusione di applicazioni per smartphone dedicate alla gestione del denaro, a partire dalle app delle banche e da quelle per i pagamenti, ha stimolato l’indipendenza nello svolgimento di operazioni finanziarie e la consuetudine ad avere a che fare con il denaro in forma digitale. Il passo successivo è stato proprio la nascita di app e siti per investire online.

Oggi gli strumenti a disposizione per gestire i risparmi in autonomia si sono moltiplicati: con questo articolo facciamo ordine tra le opportunità sia per i principianti, sia per chi ha già dimestichezza con gli investimenti.

Investire online con le piattaforme di trading

Gli strumenti più noti per gli investimenti online sono le applicazioni o i portali di trading, ovvero software di intermediari finanziari che permettono di aprire un conto dedicato proprio alla compravendita di titoli online.

Gli intermediari possono essere broker, banche o altri agenti autorizzati da Consob: prima di aprire un conto e iniziare a investire è fondamentale verificare che la piattaforma sia autorizzata e abbia standard di sicurezza e trasparenza elevati.

Come funzionano le piattaforme di trading? Ne esistono di diverse tipologie, ma il funzionamento di base è comune: gli utenti devono innanzitutto creare un account sulla piattaforma, fornire i propri dati personali e fiscali e fare una verifica dell’identità, aprire un conto all’interno della piattaforma, caricare il capitale, poi possono iniziare ad acquistare titoli. Per ogni operazione di acquisto e di vendita si paga quasi sempre una commissione.

Esistono piattaforme di trading specializzate in una o alcune tipologie di asset, per esempio quelle specializzate in criptovalute, e piattaforme generaliste, che permettono di acquistare azioni, obbligazioni, ETF, materie prime, indici ecc. (tra le più famose ci sono eToro e Trade Republic).

Un altro aspetto comune a quasi tutte le applicazioni di trading è la presenza di sezioni informative con aggiornamenti sulle quotazioni in tempo reale, guide all’investimento, analisi tecniche, strumenti di confronto fra titoli ecc. Alcune offrono anche la possibilità di fare pratica con simulazioni di investimenti con soldi virtuali.

Piattaforme di trading e regime fiscale

Una differenza importante tra le varie piattaforme di trading è il regime fiscale:

  • quelle a regime amministrato fanno da sostituti d’imposta, occupandosi di versare le tasse dovute sul rendimento dei titoli per conto degli utenti;
  • quelle a regime dichiarativo forniscono solo i documenti riepilogativi delle operazioni, con i quali l’utente dovrà occuparsi di inserire in autonomia gli investimenti nella dichiarazione dei redditi.

Il principale vantaggio delle piattaforme di trading online è che hanno commissioni più basse rispetto a quelle imposte dagli intermediari finanziari tradizionali. Per i principianti che vogliono iniziare a investire online con questo strumento, è importante scegliere un servizio certificato, trasparente, dall’interfaccia intuitiva, ricco di materiale formativo, a regime amministrato, con un’ampia diversificazione dell’offerta di asset e con una soglia di accesso agli investimenti bassa.

Investire online con i Robo advisor

L’ultima novità nel campo degli investimenti online sono i robo advisor: si tratta di consulenti finanziari virtuali automatizzati, che attraverso algoritmi preimpostati creano piani di investimento personalizzati sulla base di un questionario in cui l’utente indica i propri dati, il capitale a disposizione, il profilo di rischio, l’orizzonte temporale e gli obiettivi di investimento. In seguito all’investimento, inoltre, il robo-advisor si occupa di monitorare il portafogli e di correggerlo nel caso in cui le performance degli asset non rispettino il profilo di rischio scelto dall’utente.

I robo advisor vogliono essere una forma di “consulenza disintermediata”, che taglia i costi più significativi del risparmio gestito. A seconda del portale che offre il servizio, può essere previsto o meno anche un supporto umano. Anche i robo advisor possono essere a regime amministrato o dichiarativo.

I vantaggi dei robo advisor sono l’accessibilità a capitali ridotti, la semplicità e la rapidità del servizio e la possibilità di investire online in autonomia ma con una guida personalizzata e almeno formalmente indipendente, che si può utilizzare anche solo come spunto. Ovviamente bisogna considerare che gli algoritmi non sono infallibili, in quanto pur sempre scritti da esseri umani.

Investimenti online in crowdfunding

Le piattaforme di crowdfunding si distinguono dagli strumenti descritti finora perché sono un’opportunità per investire online in finanza alternativa, senza commissioni e a partire da piccole somme. Equity e lending crowdfunding sono le principali tipologie offerte, che ricalcano rispettivamente le azioni e le obbligazioni come meccanismo.

Esistono piattaforme di crowdfunding specializzate in una sola tipologia e altre, come l’hub fintech di Opstart, che offrono la possibilità di investire online in tutte le tipologie di crowdfunding, con procedure semplici e guidate e informazioni complete e trasparenti su tutte le proposte di investimento. Tali proposte sono selezionate dai team di professionisti delle piattaforme fra le numerose presentate dalle società, sulla base di criteri specifici e distinti per l’equity e per il lending crowdfunding.

Tutti gli strumenti per investire online descritti sono opzioni valide, da valutare in base alle proprie competenze ed esigenze e tenendo sempre a mente che qualsiasi investimento presenta un margine di rischio di perdita del capitale.

Sei alla ricerca di nuovi investimenti? Visita il portale Opstart e scopri tutte le opportunità disponibili!

POTREBBE ANCHE PIACERTI

Cosa succede dopo: come il peer-to-peer lending ha davvero aiutato le imprese

Il peer-to-peer lending è uno strumento di finanziamento alternativo che ha aiutato molte imprese a crescere e sostenere i loro progetti, ma anche a farsi conoscere e a costruire...

Come iniziare a fare impresa: dall’idea al successo del tuo business

Un’impresa di successo nasce da una buona idea: spesso quando si raccontano queste storie si rievoca l’intuizione iniziale e poi si celebrano i traguardi ottenuti dal business....

Crowdfunding: la guida definitiva dalla A alla Z

Il termine crowdfunding nasce dall’unione delle parole inglesi crowd, che significa folla, e funding, che significa finanziare. In italiano, una traduzione appropriata è “finanziamento collettivo“,...

Euklis: la PMI innovativa che tutela la sicurezza delle persone

Euklis è una PMI innovativa specializzata in sicurezza, analisi video e intelligenza artificiale. Il suo obiettivo è garantire a tutte le persone i migliori standard di sicurezza sia in...