La rivoluzione del mercato food e ittico: il caso I Love Ostrica

Blog di Crowdfunding

La rivoluzione del mercato food e ittico: il caso I Love Ostrica

Gennaio 20, 2023 Equity Crowdfunding

Abbiamo intervistato Luca Nicoli, CEO e Founder di I Love Ostrica, PMI in raccolta equity crowdfunding su Opstart! La società ha fatto aumento di capitale in modo da permettere alle persone che credono in questo progetto, di sostenere la società a tutti gli effetti.

I Love Ostrica è una piattaforma digitale nata nel 2017 che opera nel mercato food. Questa è leader italiano per la vendita al dettaglio di pesce fresco, lavorato e pronto al consumo, consegnato a domicilio in tutto il territorio nazionale. Fornisce una vasta gamma di crudi di mare, caviale e prodotti ittici di pregio e di difficile reperimento sul mercato tradizionale. Grazie alla filiera corta e a un’organizzazione logistica veloce, I Love Ostrica offre a privati, esercizi commerciali e aziende, una vera e propria esperienza d’acquisto, il tutto garantendo la qualità del prodotto e la sicurezza alimentare (oltre a tutte le informazioni sul prodotto e la sua tracciabilità a portata di click).

Come nasce I Love Ostrica e con quale obiettivo primario?

Nel mercato food stanno cambiando le abitudini d’acquisto, mai prima d’ora la vendita del fresco online è stata una concreta realtà. Il format di I love ostrica propone un pescivendolo di fiducia che sa parlare al futuro, nasciamo dai banchi della pescheria, sappiamo cosa il cliente vuole e come soddisfarlo, e grazie alla pescheria online stiamo creando un commercio smart e sostenibile, zero sprechi, qualità al top, abbiamo inventato la pescheria on demand. Siamo partiti da una proposta rivolta ad una clientela big spender con prodotti particolari e ricercati, per poi arricchirla con i classici prodotti che si possono trovare in pescheria, ma garantendo sempre un prodotto nettamente superiore sia come qualità che freschezza che ad oggi ne fa la nostra bandiera.

Quali sono state le sfide principali che hai dovuto affrontare durante il lancio dell’azienda e quanto ha influito la pandemia sul vostro business?

Il lancio è stato effettuato nel 2017, lo studio per il progetto già andava avanti da alcuni anni, ma ancora non vi erano le condizioni ideali per la distribuzione. Grazie alla pandemia il 2020/21 è stato contrassegnato dal boom degli acquisti on-line di generi alimentari che ha più che raddoppiato il giro d’affari (+117%), attraendo nuove fasce di consumatori fino a quel momento poco inclini ad acquistare su internet. Questo ha determinato anche lo sviluppo di nuove iniziative e-commerce spesso in risposta alla chiusura di altri canali commerciali. In questo modo il consumatore ha avuto l’opportunità di conoscere e provare una nuova esperienza d’acquisto. Nello stesso periodo abbiamo visto crescere l’interesse anche dei partner logistici di sviluppare il servizio al B2B.

In che mercato si inserisce I Love Ostrica e qual è la situazione in Italia?

I Love Ostrica si inserisce nel mercato food, il nostro target di riferimento ad oggi è un pubblico con un profilo chiaro e consolidato: attento alla qualità e alla salute, abituato ad acquistare online, interessato a proposte di prodotti ricercati, e con un’alta capacità di spesa, quindi disposto a spendere per un prodotto di fascia medio-alto, con uno scontrino medio di 136€, connesso a qualità del prodotto e servizio che ci permette di assorbire le spese di consegna. Già da quest’anno andremo a studiare nuove soluzioni logistiche che permetteranno di abbassare i costi e conquistare anche un mercato per il consumo quotidiano e non solo occasionale.

Cosa differenzia I Love Ostrica dai suoi principali competitor? Quali sono i punti di forza?

I love Ostrica è la piattaforma digitale per l’acquisto di pesce fresco che realizza il sogno degli amanti di ostriche, di poter rivivere quella cena in riva al mare o nella cucina di casa tramite la proposta di oltre 40 etichette di ostriche e una profonda selezione di pescato di qualità. L’e-commerce fornisce inoltre una vasta gamma di crudi di mare, caviale e prodotti ittici di pregio e di difficile reperimento sul mercato tradizionale.  Grazie alla filiera corta e un’organizzazione logistica veloce, I Love Ostrica offre un’esperienza d’acquisto unica, garantendo la sicurezza alimentare e tutte le informazioni a portata di click. Stiamo parlando di una rivoluzione in un mercato ancora legato all’acquisto presso la pescheria tradizionale con dinamiche di approvvigionamento e vendita molto più lente, a discapito della freschezza del prodotto. 

Ad oggi siamo l’unico player iperspecializzato nel mercato food in ambito pescheria online, con una storia del founder nel mondo ittico trentennale e con un marchio conosciuto ormai da diversi anni. Altra cosa alla quale bisogna prestare particolare attenzione e che è sicuramente di fondamentale importanza è il fatto che il fatturato è in crescita.

Molte testate prestigiose hanno parlato del progetto I Love Ostrica (azienda inserita tra le 100 eccellenze stilata da Forbes) e sono molte le iniziative culturali che hanno coinvolto la società e che hanno permesso di accrescere la notorietà e la diffusione del marchio nel mercato food e non solo. Come dicevamo prima, nel 2020 la pandemia ha accelerato tutti comparti del settore alimentare, in particolare la crescita dell’e-commerce. I trend europei riguardo quest’aspetto indicano nei prossimi anni un’importante accelerazione, vista la fiducia creata tra domanda e offerta durante il periodo pandemico. 

Quali sono gli obiettivi raggiunti e quelli futuri?

Partiamo dai numeri: i clienti che ad oggi hanno testato il servizio di I Love Ostrica sono più di 10.000, con 3.600 clienti ricorrenti nel 2021. La community è composta da 20.000 contatti profilati, 12.000 follower su Instagram, 13.800 follower su Facebook, 1.600 membri del club su Facebook in costante crescita, 160.000 accessi mensili all’e-commerce con un tempo medio di 2.25″. Si contano inoltre più di 300 recensioni su Google.

Ad oggi, con un fatturato consolidato da 1 milione di euro ed un EBITDA positivo, l’azienda è pronta a spingere il piede sull’acceleratore, implementando gli investimenti in digital marketing, nuove soluzioni per il trasporto e risorse umane per sviluppare le attività secondarie già testate e con grandi aspettative di servizio all’horeca e sviluppo dei servizi catering con i nostri ormai blasonati Oyster Bar.

Come mai avete scelto l’equity crowdfunding e perché investire in I Love Ostrica?

I love Ostrica è un servizio rivolto principalmente a sviluppare il B2C, con vendita dei suoi prodotti sulla piattaforma www.iloveostrica.it. Esso affianca alla vendita online la fornitura di servizi Luxury catering, dove vengono proposte postazioni di Oyster bar e pesce crudo per eventi e cene private. Questo, oltre a incrementare il fatturato e la marginalità, è un valido mezzo per generare fiducia nel cliente e accrescere la notorietà del brand. Un’altra componente del business è la fornitura Horeca (B2B) di ostriche, coquillages e pesce crudo per negozi e ristoranti specializzati. Sono stati già avviati dei test che hanno portato a ottimi risultati, in questo modo si raggiungerà una copertura a 360° della domanda. 

La vendita online viene supportata da azioni di performance marketing (Acquisition, DEM, Sponsorizzazioni) coordinate da un ufficio di digital marketing specializzato, un ufficio stampa, e attività di marketing porta a porta (quali le Oyster academy e Luxury catering per eventi) che generano fiducia e rafforzano la diffusione del marchio. Tutti i processi, a esclusione delle consegne, affidate ad aziende specializzate nel trasporto refrigerato, sono interni: si parte dalla ricezione e gestione dell’ordine, produzione (es. crudi di mare) nel laboratorio di proprietà, passando ancora dalla creazione della box finale, pronta per essere affidata ai corrieri per la spedizione, fino alla gestione dei Luxury catering. Questo ci permetterà di sfruttare al massimo efficienza, velocità e in ultimo, non per importanza, avere una marginalità più alta. 

Con l’incremento del fatturato, saranno inoltre sviluppate economie di scala che potranno far risparmiare notevolmente sull’acquisto delle materie prime e ottimizzare la redditività della struttura (di proprietà) per poter realizzare una marginalità molto più elevata, un sistema vincente che potrà essere amplificato proprio grazie al vastissimo pubblico dell’online. 

POTREBBE ANCHE PIACERTI

Campagna di crowdfunding: quanto capitale serve per iniziare a investire?

Nell’ambito del crowdfunding come strumento finanziario, molti neofiti si chiedono quanto iniziare a investire. Questo dipende, anzitutto, dalla tipologia di crowdfunding in questione,...

L’equity crowdfunding di Petforce Srl per sostenere il benessere alimentare di cani e gatti

Petforce Srl è un’azienda specializzata nella distribuzione di cibo per cani e gatti e caratterizzata da un profondo amore e rispetto verso gli animali....

Comunicare le imprese innovative in crowdfunding: una chiacchierata su AI, podcast e comunicazione del futuro con Silvia Favulli di SCAI Comunicazione

Una buona strategia di comunicazione è tra le chiavi del successo per le imprese innovative in campagna...

Cosa succede dopo: come il peer-to-peer lending ha davvero aiutato le imprese

Il peer-to-peer lending è uno strumento di finanziamento alternativo che ha aiutato molte imprese a crescere e sostenere i loro progetti, ma anche a farsi conoscere e a costruire...