WEBINAR for CROWD: le campagne di equity crowdfunding in corso su Opstart

Blog di Crowdfunding

WEBINAR for CROWD: le campagne di equity crowdfunding in corso su Opstart

Novembre 04, 2022 Equity Crowdfunding

Il panorama italiano dei portali autorizzati all’equity crowdfunding è variegato e ancor di più lo è il parterre di società che avviano una raccolta. Proprio per consentire alla nostra community a conoscere meglio i progetti su Opstart, abbiamo organizzato una nuova edizione di WEBINAR for CROWD, appuntamento periodico per raccontare le campagne di equity crowdfunding in corso.

Questa volta sono stati con noi:

Michele Grassi, CEO & Founder di Elements Works (NetH2O)
Antonio Orpheu, CCO di WideExpo
Emilio Sassone, CEO & Senior Partner di MAIN (Management Innovation)

Scopriamo insieme qualche dettaglio in più sulle campagne di equity crowdfunding attive sul nostro sito.

NetH2O: produzione di energia elettrica dal moto ondoso

Elements Works, PMI innovativa, ha lanciato la piattaforma tecnologica NetH2O, che include tecnologie di sensoristica remota avanzata, droni acquatici e componenti chiave di macchine per la produzione di energia elettrica dalle onde marine.
L’ambito della sensoristica remota sta generando un’attenzione crescente, perché è una tecnologia trasversale a molti settori, fondamentale anche per la transizione ecologica e per far fronte al periodo corrente.
La macchina NetH2O per l’estrazione dell’energia dal moto ondoso potrebbe proprio costituire una nuova fonte, alternativa e complementare all’energia solare ed eolica, che richiedono spazi molto vasti e non sempre disponibili. Dalle onde si potrebbe estrarre una quota significativa dell’energia necessaria a livello nazionale, senza impattare sul territorio: la tecnologia per generare l’energia dal moto ondoso non si vede dalla costa o navigando in superficie e si integra con il fondale marino, senza costituire un pericolo.

Le boe sono l’altra tecnologia di punta di NetH2O: i dispositivi di sensoristica remota sono efficienti, a basso costo e facili da usare. Quando si usano? Per esempio, sono impiegabili per le acquacolture in mare aperto. Attualmente il settore non è abituato all’uso di tecnologie così avanzate, ma la comodità è una caratteristica chiave per la diffusione di questa novità: i dati arrivano direttamente dalla boa al cellulare del gestore, semplificandone il lavoro.

Perché un equity crowdfunding? Le ragioni sono due: sviluppare il business e continuare la parte di ricerca e sviluppo, fondamentali in un’azienda che si occupa di tecnologia.

WideExpo: un ponte tra il passato e il futuro del settore fieristico

Antonio Orpheu ci illustra uno dei problemi del settore fieristico tradizionale: il ROI (return on investment) delle fiere tradizionali è diventato sempre più basso, situazione penalizzante soprattutto per chi ha budget limitato, come una startup o una PMI di piccole dimensioni. Nonostante la partecipazione alle fiere sia tra le voci di spesa più alte dell’anno, spesso i visitatori non concretizzano subito gli ordini, ma chiedono campioni e informazioni, per fare un confronto con quelli di altri fornitori e prendere una decisione, a volte dopo mesi.
WideExpo, avvertita questa tematica, nasce per dare una forte risposta: sarà un’azienda di servizi che gestirà la parte virtuale delle fiere ibride e ne organizzerà edizioni al 100% virtuali.

I costi a una fiera tradizionale per una PMI sono mediamente di 30.000 euro, con il rischio di avere pochi contatti e di non rientrare dell’investimento. Il costo della partecipazione a una fiera online organizzata da WideExpo si attesterà attorno ai 3.000 euro. Senza contare il servizio di marketing personalizzato: i contatti che si genereranno saranno tutti in target.
Anche per i visitatori ci sarà una notevole differenza di costi: la partecipazione alle fiere online sarà gratuita.

Insomma, il progetto di WideExpo è innovativo e orientato al futuro del settore fieristico, che ogni anno genera oltre 200 miliardi di fatturato, con più di 32.000 fiere organizzare.

Ricapitoliamo i punti di forza dell’idea:
– Il progetto è scalabile, con un piano che inizia in Italia per poi ampliare a UE e USA in primis;
non c’è oggi un concorrente che offra la stessa cosa e gli stessi servizi;
– WideExpo ha una forte componente green: gli scarti e rifiuti delle fiere tradizionali saranno notevolmente ridotti grazie alla parte digitale, se non del tutto eliminati (es. imballo plastico, moquette), senza contare la riduzione di spostamenti internazionali e delle relative emissioni;
– l’idea è inclusiva: darà la possibilità ad aziende che prima non potevano permettersi le fiere di parteciparvi.

Main: campagne di equity crowdfunding per l’innovazione sostenibile

Management Innovation – abbreviato MAIN – nasce nel 2008 come società di consulenza per l’innovazione per poi diventare nel circa 9 anni dopo una piccola holding di partecipazioni di minoranza in startup innovative, con la partecipazione in primis a Green Energy Storage e Glass to Power.

Il percorso della società prosegue con la creazione di un comitato investimenti, oggi composto da 20 persone, e con l’acquisizione graduale di altre partecipazioni: oggi la società vale 5 milioni di euro, con 15 partecipazioni in diverse società, alcune fondate da MAIN stessa.

Tra queste ad esempio Emilio Sassone Corsi cita:

  • GAIA My friend, sistema per organizzare il guardaroba, pianificando che cosa indossare nelle varie situazioni. Lanciata da una ragazza di 16 anni, oggi la piattaforma ha oltre 30.000 utenti e ha riscosso l’interesse di grandi compagnie di moda;
  • Sidereus Space Dynamics, società che si occupa di tecnologia aerospaziale, fondata da MAIN insieme a Mattia Barbarossa. Quest’ultimo, seppur giovanissimo, ha vinto numerosi premi tra cui uno dall’Agenzia Spaziale Indiana e uno dall’Agenzia Spaziale Europea.
  • Cript Security si occupa di crittografia grazie ad alcuni algoritmi brevettati;
  • Galatea Biotech, che si occupa di bioplastica e biocomponenti (questa società ha fatto l’anno scorso una raccolta di equity crowdfunding su Opstart).

Chi investe oggi in MAIN potrà partecipare ad ulteriori e nuove iniziative di investimento su startup innovative.

Dal 2022 i costi fissi nel bilancio MAIN sono equilibrati dai ricavi e quindi non impattano sulla gestione corrente della società e delle sue partecipate. Ciò lo si è ottenuto trasferendo le attività di gestione delle società direttamente amministrate su MAIN e quindi facendo transitare i relativi fatturati nel bilancio della società stessa. 
Con la collaborazione della Rete di Imprese Impatta di cui l’azienda è socio fondatore, e del partner strategico Impatta4Equity (socio MAIN attraverso un aumento di capitale in Work for Equity), l’azienda ha messo a punto una strategia flessibile di exit da alcune partecipazioni in funzione della valorizzazione e dello stato di maturità delle varie partecipate che consentirà nei prossimi anni la corretta redditività agli investitori, pur considerando sempre le iniziative su cui la società stessa si è particolarmente focalizzata, quasi tutte in una fase iniziale

Vuoi sapere di più sulle campagne di equity crowdfunding in corso su Opstart? Fissa una call con noi!

POTREBBE ANCHE PIACERTI

Campagna di crowdfunding: quanto capitale serve per iniziare a investire?

Nell’ambito del crowdfunding come strumento finanziario, molti neofiti si chiedono quanto iniziare a investire. Questo dipende, anzitutto, dalla tipologia di crowdfunding in questione,...

L’equity crowdfunding di Petforce Srl per sostenere il benessere alimentare di cani e gatti

Petforce Srl è un’azienda specializzata nella distribuzione di cibo per cani e gatti e caratterizzata da un profondo amore e rispetto verso gli animali....

Comunicare le imprese innovative in crowdfunding: una chiacchierata su AI, podcast e comunicazione del futuro con Silvia Favulli di SCAI Comunicazione

Una buona strategia di comunicazione è tra le chiavi del successo per le imprese innovative in campagna...

Cosa succede dopo: come il peer-to-peer lending ha davvero aiutato le imprese

Il peer-to-peer lending è uno strumento di finanziamento alternativo che ha aiutato molte imprese a crescere e sostenere i loro progetti, ma anche a farsi conoscere e a costruire...