Le PMI Innovative: cosa sono, requisiti e contenuti
PMI Innovative: Requisiti e Contenuti

Cosa sono le PMI Innovative?

Il Decreto Legge 3/2015 (Investment Compact), convertito con la Legge 33/2015, ha assegnato larga parte delle misure previste a beneficio delle Startup innovative a una platea di imprese potenzialmente molto più ampia: le PMI innovative, vale a dire tutte le piccole medie imprese che operano nel campo dell’innovazione tecnologica, a prescindere dalla data di costituzione, dell’oggetto sociale e del livello di maturazione.

Quali requisiti hanno le PMI Innovative?

  • Meno di 250 dipendenti
  • Fatturato inferiore a 50 milioni o con attivo patrimoniale inferiore a 43 milioni
  • Con almeno una sede produttiva o una filiale in Italia
  • Con almeno un bilancio certificato o redatto da un revisore contabile
  • Non essere iscritta al registro Startup innovative o incubatore certificato
  • Non essere quotata su un mercato regolamentato

Quale contenuto hanno le PMI innovative?

Il contenuto innovativo dell’impresa è identificato con il possesso di almeno 2 dei 3 seguenti criteri:

  1. Volume spese in ricerca, sviluppo e innovazione maggiore uguale al 3% del maggiore tra costo e valore totale della produzione
  2. Dipendenti o collaboratori per almeno 1/5 della forza lavoro con almeno i seguenti requisiti maturati anche all’estero:
    1. dottorato in ricerca
    2. Dottorando in ricerca
    3. Laurea con almeno tre anni di attività di ricerca certificata presso istituti pubblici o privati; oppure 1/3 della forza lavoro in possesso di laurea magistrale
  3. titolare o depositaria o licenziataria di almeno una privativa industriale relativa a una invenzione Oppure titolare dei diritti relativi ad un programma per elaboratore originario registrato presso il Registro pubblico speciale per i programmi per elaboratore, purché sia direttamente afferente all’oggetto sociale e all’attività d’Impresa

Scheda di sintesi

 

Leggi anche:

CROWDFUNDING SIGNIFICATO

STARTUP INNOVATIVE: REQUISITI E CONTENUTI

HOLDING: DEFINIZIONE E VANTAGGI PER L’INVESTITORE

OICR: DEFINIZIONE E VANTAGGI PER L’INVESTITORE

NORMATIVA E REGOLAMENTO CONSOB

  
Richiedi Informazioni

Email (*)

Messaggio

Codice di sicurezza (*)
  + 35 = 36