Normativa e Regolamento CONSOB | Opstart.it, Equity Crowdfunding
Normativa e Regolamento CONSOB

Normativa e Regolamento CONSOB

Equity Crowdunding

TUF – Decreto Legislativo n. 58 del 1998 e successive modifiche. È il documento che regolamenta, insieme al TUB,  la finanza Italiana.
Regolamento – Regolamento Consob n. 18592 sulla raccolta di capitali di rischio tramite portali online. Questo documento, recependo le modifiche normative apportate al TUF ha regolamentato per primo al mondo l’Equity Crowdfunding. La versione originale è stata aggiornata il 26/06/2013 dopo una consultazione di Consob ai vari stakeholders.
Registro Portali – È il registro tenuto da Consob di tutti i portali di Equity Crowdfunding autorizzati ad esercitare in Italia. Qualunque portale per poter esercitare deve sottoporsi alla vigilanza di Consob e deve essere presente in questo registro.
DL Crescita 2.0 179/2012 – È stata la legge che ha avviato il processo di nascita della particolare categoria di società definita Startup innovativa, introducendo particolari diritti e doveri di questa particolare categoria di società. Inoltre, sempre in questo decreto si è andati a modificare il TUF introducendo nel nostro ordinamento l’Equity Crowdfunding per l’offerta al pubblico di quote di Startup innovative.
Decreto Interministeriale 30/01/2014 – Questa legge introduce e regolamenta nel nostro ordinamento la possibilità di offrire tramite portali di Equity crowdfunding non solo quote di Startup e PMI innovative ma anche quote di OICR e Società di Capitali che investono prevalentemente in Startup innovative. La finalità della norma è quella di offrire alla clientela retail dei prodotti, specializzati in Startup innovative, diversificati e gestiti da professionisti del settore.
DL 3 24/01/2015 (Investment Compact) – A seguito dell’andamento a rilento del mercato dell’Equity Crowdfunding, con questo decreto il legislatore ha introdotto alcune novità per stimolare il mercato. Le principali novità introdotte sono: nascita delle PMI Innovative e possibilità di offrirne le quote sui portali di Equity Crowdfunding, regime alternativo di trasferimento quote, creazione di un portale informatico a cura del Ministero dello sviluppo economico per fornire informazioni al mondo delle Startup e PMI innovative e non solo.
Avvertimento per gli investitori predisposto dall’ESMA – È un documento creato dall’Authority di Vigilanza sui mercati finanziari che va ad individuare tutti requisiti degli operatori di settore oltre che ad individuare tutti i rischi del mercato dell’Equity Crowdfunding.
MiFID – La MiFID è una normativa Europea recepita in Italia nel 2007, finalizzata a creare un terreno competitivo e  uniforme tra gli intermediari finanziari dell’Unione Europea. Il documento collegato è una spiegazione semplificata dell’impianto normativo.
Parere ESMA Investment Crowdfunding – Pubblicazione dei riscontri ottenuti da analisi del mercato Europeo e breve relazione dall’autorità di vigilanza dei mercati finanziari europei in merito all’investment crowdfunding


Startup Innovative

Startup Innovative – Collegamento ad una sezione del sito del ministero dello sviluppo economico che analizza nel dettaglio caratteristiche tecniche e normative, vantaggi, svantaggi, diritti e doveri delle Startup innovative.
Dl crescita 2.0 – È stata la legge che ha avviato il processo di nascita della particolare categoria di società definita Startup innovativa, introducendo particolari diritti e doveri di questa particolare categoria di società. Inoltre, sempre in questo decreto si è andati a modificare il TUF introducendo nel nostro ordinamento l’Equity Crowdfunding per l’offerta al pubblico di quote di Startup innovative.
Scheda di sintesi policy Startup innovative – È una scheda di sintesi , redatta dal ministero dello sviluppo economico, scaricabile in PDF, che riassume tutte le caratteristiche delle startup innovative.
Italia Startup Visa – È una scheda di sintesi, redatta dal ministero dello sviluppo economico, scaricabile in PDF, che riassume in poche pagine la politica del governo italiano per attrarre imprenditori innovativi stranieri.
Fondo Centrale di Garanzia per PMI e Startup innovative – È una scheda di sintesi , redatta dal ministero dello sviluppo economico, scaricabile in PDF, che riassume modalità e  criteri semplificati studiati per agevolare Startup, PMI innovative e incubatori certificati nel reperimento delle risorse finanziarie necessarie al loro sviluppo.
Link 1: Startup innovative dal registro delle imprese.


PMI Innovative

PMI Innovative – Collegamento ad una sezione del sito del ministero dello sviluppo economico che analizza nel dettaglio caratteristiche tecniche e normative, vantaggi, svantaggi, diritti e doveri delle PMI innovative.
Investment Compact – È una scheda di sintesi , redatta dal ministero dello sviluppo economico, scaricabile in PDF, che riassume tutte le caratteristiche delle PMI innovative.
Scheda di Sintesi Policy PMI Innovative – È una scheda di sintesi, redatta dal ministero dello sviluppo economico, scaricabile in PDF, che riassume tutte le policy a sostegno delle PMI innovative.
Fondo centrale di Garanzia per PMI e Start-up innovative – È una scheda di sintesi , redatta dal ministero dello sviluppo economico, scaricabile in PDF, che riassume modalità e  criteri semplificati studiati per agevolare Startup, PMI innovative e incubatori certificati nel reperimento delle risorse finanziarie necessarie al loro sviluppo.


Vantaggi fiscali

Circolare Agenzia delle Entrate – Con questo documento l’Agenzia delle Entrate ha spiegato, approfondendo gran parte delle casistiche, i trattamenti fiscali delle Startup o PMI innovative e dei loro stakeholders.
Orientamenti UE sugli aiuti di stato – Documento redatto dalla Commissione Europea che delinea le linee guida con gli orientamenti sugli aiuti di stato destinati a promuovere gli investimenti per il finanziamento del rischio.
Startup innovative – Collegamento ad una sezione del sito del ministero dello sviluppo economico che analizza nel dettaglio caratteristiche tecniche e normative, vantaggi, svantaggi, diritti e doveri delle Startup innovative.
Startup innovative a vocazione sociale – Una guida sintetica, redatta dal ministero dello sviluppo economico, scaricabile in PDF, che riassume tutte le caratteristiche delle Startup innovative a vocazione sociale e metodo di valutazione dell’impatto sociale.
PMI Innovative – Collegamento ad una sezione del sito del ministero dello sviluppo economico che analizza nel dettaglio caratteristiche tecniche e normative, vantaggi, svantaggi, diritti e doveri delle PMI innovative.
Credito d’imposta R&S – Collegamento al sito dell’Agenzia delle Entrate che va a spiegare, con una risoluzione, come ottenere credito di imposta per attività di ricerca e sviluppo.
Patent Box – Collegamento al sito del Ministero dello sviluppo economico per comprendere al meglio la nuova tassazione agevolata sui redditi derivanti dalle opere di ingegno, Patent Box appunto.
Work for equity – Una guida sintetica, redatta dal ministero dello sviluppo economico, scaricabile in PDF, che riassume tutte le caratteristiche dei piani azionari e del work for equity come incentivazione e remunerazione di personale e consulenti di startup innovative e incubatori certificati.


Normativa

DL crescita 2.0 – È stata la legge che ha avviato il processo di nascita della particolare categoria di società definita Startup innovativa, introducendo particolari diritti e doveri di questa particolare categoria di società. Inoltre, sempre in questo decreto si è andati a modificare il TUF introducendo nel nostro ordinamento l’Equity Crowdfunding per l’offerta al pubblico di quote di startup innovative.
DL 3 24/01/2015 (investment compact) – A seguito dell’andamento a rilento del mercato dell’Equity Crowdfunding, con questo decreto il legislatore ha introdotto alcune novità per stimolare il mercato. Le principali novità introdotte sono: nascita delle PMI Innovative e possibilità di offrirne le quote sui portali di Equity Crowdfunding, regime alternativo di trasferimento quote, creazione di un portale informatico a cura del Ministero dello Sviluppo Economico per fornire informazioni al mondo delle Startup e PMI innovative e non solo.
Registro speciale cam com – È il portale, gestito da registro imprese, che consente di avere informazioni sulle Startup e PMI innovative oltre a consentire di identificare tutte le società con queste caratteristiche esistenti in Italia.
Sviluppo Economico – Collegamento al portale online del Ministero dello Sviluppo Economico, dove si possono trovare tutte le informazioni che riguardano il mondo delle Startup e PMI innovative, oltre ad approfondire altre iniziative a favore dello sviluppo economico del nostro Paese.
Guida Startup innovative a vocazione sociale – Una guida sintetica, redatta dal Ministero dello Sviluppo Economico, scaricabile in PDF, che riassume tutte le caratteristiche delle Startup innovative a vocazione sociale e metodo di valutazione dell’impatto sociale.

Leggi anche:

CROWDFUNDING SIGNIFICATO

STARTUP INNOVATIVE: REQUISITI E CONTENUTI

PMI INNOVATIVE: REQUISITI E CONTENUTI

HOLDING: DEFINIZIONE E VANTAGGI PER L’INVESTITORE

OICR: DEFINIZIONE E VANTAGGI PER L’INVESTITORE

  
Richiedi Informazioni

Email (*)

Messaggio

Codice di sicurezza (*)
 75 − = 73