DROPTO – La realtà aumentata italiana si prepara al lancio negli USA e si apre a nuovi soci | Opstart.it, Equity Crowdfunding
19 ottobre 2017
DROPTO – La realtà aumentata italiana si prepara al lancio negli USA e si apre a nuovi soci
Realtà aumentata: ultima frontiera della mobile technology. Nonché una delle funzionalità più interessanti offerte dai nostri smartphone. Grazie all’AR (Augmented Reality) abbiamo la possibilità di visualizzare attraverso la fotocamera del nostro smartphone contenuti digitali all’intero della realtà che ci circonda. Il successo virale ottenuto nel corso del 2016 dall’app Pokémon Go è stato solo un assaggio delle potenzialità della AR. Il mercato della realtà aumentata e virtuale infatti, dovrebbe raggiungere un valore di 160 miliardi di dollari a livello mondiale nel 2022.
DropTO_logo.pngDropTO è una startup italiana che sta gettando le basi per un nuovo social network basato sulla condivisione di contenuti multimediali geolocalizzati e fruibili grazie alla realtà aumentata. L’App, in corso di sviluppo da parte di DropTo, permetterà agli utenti di condividere foto e video, legandoli al luogo in cui sono stati realizzati.  Solo inquadrando con la fotocamera dello smartphone un luogo, come Piazza Duomo a Milano, si potranno visualizzare, sotto forma di goccia, o ‘Drop’, contenuti lasciati in quel luogo dagli utenti del social network. Con questo strumento DropTO potrà creare delle vere miniere di emozioni, esperienze e contenuti in luoghi artistici, naturalistici o di aggregazione, come locali, discoteche o concerti.
opstart_ridotto.jpgLa società può avvalersi della collaborazione e del know-how del suo partner Ulixe Group, società attiva a livello internazionale nel settore IT da oltre 15 anni, con 260 dipendenti e 4 sedi tra Europa e Stati Uniti. Ulixe ha già portato ad un successo da più di 15 milioni di utenti Lumyer, app di fotoritocchi che si è guadagnata le attenzioni e un investimento di Plug &Play, business accelerator della Silicon Valley.
Con l’obiettivo di sviluppare il proprio prodotto il più rapidamente possibile, DropTO ha lanciato una campagna di equity crowdfunding sul portale Opstart, con un target minimo di 100 mila euro, già raggiunto. A 21 giorni dal termine della campagna la società ha visto l’ingresso di nuovi soci che hanno apportato capitale per 125.500 euro, mentre il target finale massimo è posto a 200 mila euro. Si tratta della seconda raccolta di DropTO, dopo che la prima, condotta durante l’estate sempre su Opstart, ha raccolto in sole due settimane 150 mila euro, rispetto ad un target iniziale di 105 mila.
video_cover.jpgI capitali raccolti su Opstart, secondo il business plan, verranno impiegati inizialmente per proseguire lo sviluppo dell’App raccogliere i risultati del Beta testing. In seguito le risorse serviranno per lanciare un’importante campagna di marketing mirata a pubblicizzare DropTO per acquisire utenti nell’area di San Francisco e della Silicon Valley.

phone_dropto.png

Dopo la fase di Beta testing dell’app, che dovrebbe iniziare a novembre, il lancio del social network negli USA è previsto per febbraio. Il mercato americano è stato scelto da DropTO per la maggior facilità con cui i nuovi modelli di app e social network si espandono sul mercato statunitense. In questo ambiente, una campagna marketing mirata da 100 mila dollari potrebbe portare in poche settimane alla formazione di una base clienti da oltre 200 mila utenti. I millennials americani sono infatti molto aperti alle novità in fatto di social media, come testimonia il repentino successo di Snapchat, passata in pochi anni da realtà di nicchia a società quotata da 18 miliardi di market cap.
Il business plan di DropTO è concreto e non punta alle stelle. Una volta raggiunta una base di clienti soddisfacente, il management indica chiaramente la possibilità di una exit, con la cessione della struttura ad un grande player del settore. Le possibilità sono presenti, e Facebook, Google ed Apple, per fare alcuni nomi, hanno già acquisito diverse promettenti startup nel settore della realtà aumentata.www.websim.it

 

The post DROPTO – La realtà aumentata italiana si prepara al lancio negli USA e si apre a nuovi soci appeared first on Websim Action.

  
Richiedi Informazioni

Email (*)

Telefono

Messaggio

Logo Opstart Crowdfunding

Se vuoi rimanere informato sulle nostre attività, iscriviti alla nostra Newsletter

"Cliccando Conferma, dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy pubblicata al link e dichiaro altresì di prestare consenso - ex art. 7 Reg.to UE 679/2016 - al trattamento dei miei dati personali per le finalità, ivi specificate, inerenti ad attività di marketing, pubblicitarie o promozionali quali, nello specifico, l'invio di newsletter informative da parte di Opstart S.r.l."

  •   Japal: partita la campagna di Japal. Diventa socio della startup innovativa che ha realizzato la prima piattaforma italiana di “ecommerce as a service” (EaaS) per le medio-grandi imprese del largo consumo. -  CAPITALE RACCOLTO:50%  
  •   COCO: La piattaforma leader in Italia per le prenotazioni in spiaggia si è aggiudicata il primo posto all’evento STARTUP LUNCH raccogliendo il maggior numero di preferenze del pubblico. Investi ora! -  CAPITALE RACCOLTO:15%  
  •   Worldz: dopo l’accordo con Breil, la startup avvia il II round di raccolta. Investi nell’unico software al mondo che consente agli utenti di poter acquistare prodotti utilizzando la propria popolarità su Facebook! Puoi scegliere il regime alternativo art. 100ter TUF! -  CAPITALE RACCOLTO:136%  
  •   QuVi: OC Lab Srl è stata selezionata tra le startup che rappresenteranno l'Italia al Consumer Electronics Show 2019 a Las Vegas, una tra le più importanti fiere internazionali sull'elettronica di consumo. Investi ora nell’innovativo proiettore olografico, hai tempo fino al 21/12. -  CAPITALE RACCOLTO:35%  
  •   Equiticket: il primo portale contro il secondary ticketing va in overfunding e prolunga la campagna fino al 21/12. Investi ora e diventa socio di Fol the Beat Srl. -  CAPITALE RACCOLTO:135%  
1
×
Ciao, come posso esserti utile? Clicca il simbolo di WhatsApp per aprire la chat.