Pmi-Srl via libera alla raccolta di capitali online! | Opstart.it, Equity Crowdfunding
28 aprile 2017
Pmi-Srl via libera alla raccolta di capitali online!

Equity esteso a tutte le PMI con la manovra correttiva approvata dal Governo la scorsa settimana, anche le Pmi costituite sotto forma di S.r.l. hanno la possibilità di offrire al pubblico, attraverso l’equity crowdfunding, quote del proprio capitale.

In prima battuta il crowdfunding era stato pensato solo per le Startup-innovative, poi esteso alle Pmi-innovative ed infinea tutte le Pmi. Peccato che, un articolo del Codice civile, il 2468 per la precisione, vietava la collocazione presso il pubblico di quote di Srl, di conseguenza non era possibile per esse offrire quote mediante un’operazione di crowdfunding. La manovra correttiva, definita “Manovrina” ha eliminato questa lacuna normativa.

“Manovrina” non sembra proprio la definizione più appropriata, in quanto l’innovazione introdotta ha una valenza molto significativa, definita “epocale” e paragonabile alla riforma del diritto societario del 2003. Con la manovra correttiva del 2017, la Pmi-Srl ritorna ad essere una mini-Spa, come prima del 2003, in quanto oltre a rimuovere il divieto di collocazione presso il pubblico di quote, prevede che:

·Lo Statuto della Pmi-Srl possa prevedere quote di partecipazione al capitale con diritti diversi. A titolo esemplificativo si possono attribuire diritti sociali in misura non proporzionale alle quote di partecipazione possedute; le quote possono essere di entità non proporzionale ai conferimenti effettuati; si possono attribuire ai titolari delle quote particolari diritti, come la nomina di uno o più amministratori o il diritto di veto su determinate decisioni del Cda.

·Le Pmi-Srl possano effettuare operazioni sulle proprie partecipazioni (la società può sottoscrivere quindi quote proprie), qualora l’operazione sia compiuta in attuazione dei piani di incentivazione che prevedano l’assegnazione di quote di partecipazione a dipendenti, collaboratori o componenti del Cda, prestatori di opera e servizi anche professionali.

La “Manovrina” per i contenuti e le innovazioni introdotte segnerà un bel cambiamento, allargando e di molto, il numero di aziende che potranno effettuare raccolta di capitali online, una notizia quindi veramente importante per tutti i portali di equity crowdfunding.

  
Richiedi Informazioni

Email (*)

Messaggio